Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Terni verso il declino demografico: meno figli e sempre più tardi

I dati dell'Istat. Nel corso del 2023, la provincia di Terni ha registrato 1.100 nascite, evidenziando un calo del 2,3% rispetto all'anno precedente. Di queste, 588 sono avvenute nel comune di Terni

Le statistiche recentemente diffuse dall‘Istituto Italiano di Statistica (Istat) delineano un quadro preoccupante per il futuro di Terni e dell’Umbria, inserendosi in un trend nazionale di “inverno demografico” che richiede interventi strategici e urgenti. Nel corso del 2023, la provincia di Terni ha registrato 1.100 nascite, evidenziando un calo del 2,3% rispetto all’anno precedente. Di queste, 588 sono avvenute nel comune di Terni, segnando una tendenza al ribasso che si estende a tutta la regione umbra, dove le nascite hanno toccato quota 4.800, con un decremento del 3,4% su base annua.

L’età media al parto per le donne ternane si attesta sui 32,7 anni, marginalmente superiore alla media regionale. Il numero di figli per donna, invece, si ferma a 1,08, inferiore sia alla media regionale che a quella nazionale, quest’ultima ferma a 1,20. Questi numeri non solo confermano la difficoltà nel mantenere una crescita demografica stabile, ma mettono anche in luce la necessità di politiche di sostegno alla famiglia e alla natalità che possano invertire questa tendenza.

L’età media dei residenti nel ternano, che si posiziona a 49,3 anni, sottolinea ulteriormente il problema, classificando la provincia tra le più “vecchie” d’Italia e ben al di sopra della media nazionale. Con una popolazione che supera di poco le 216.000 unità nella provincia e di 106.400 nel comune di Terni, il tasso di variazione negativo (-4,3) si configura come uno dei più severi a livello nazionale, complicando ulteriormente il quadro demografico.

Il numero dei decessi, che nel 2023 ha raggiunto i 3.107 casi, di cui 1.447 nel solo comune di Terni, evidenzia una situazione critica: ogni giorno, in media, quattro persone sono decedute mentre meno di due bambini sono nati. Questa disparità tra nascite e decessi riflette non solo una crisi demografica, ma anche la necessità impellente di politiche efficaci per stimolare la natalità e attrarre nuove popolazioni nel territorio.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Iniziativa del Polo GGB a Terni Coinvolge Studenti per Esplorare il Mondo della Ricerca Scientifica ...
Il rapporto mette in evidenza come l'economia ternana stia attraversando un periodo di ulteriore rallentamento,...
Dati drammatici dal censimento. Nella provincia il tasso di natalità ha registrato il maggior decremento...

Altre notizie

Terni Tomorrow