Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Abel Ferrara aprirà il Terni Film Festival con la pellicola su Padre Pio

Il tema di quest'anno, "Breaking bead", ovvero "Spezzando il pane", si collega al gesto di comunione e condivisione per antonomasia.

Sabato 11 novembre al cinema Politeama di Terni si alza il sipario sulla diciannovesima edizione del Terni Film Festival, un’appuntamento atteso dagli amanti del cinema e della cultura cinematografica. La kermesse, che si protrarrà fino al 19 novembre, promette un programma ricco di proiezioni, mostre, esperienze in realtà virtuale, workshop, trasferte, incontri e conferenze.

Ad aprire il festival sarà nientemeno che il leggendario regista newyorkese Abel Ferrara, il quale presenterà in anteprima il suo nuovo film, dedicato alla figura di Padre Pio e interpretato da due grandi attori, Shia LaBeouf e Luca Lionello. Questa proiezione di alto profilo avrà luogo al termine della giornata di apertura della kermesse, che sarà diretta da Moni Ovadia e presieduta da Krzysztof Zanussi.

Il tema di quest’anno, “Breaking bead”, ovvero “Spezzando il pane”, si collega al gesto di comunione e condivisione per antonomasia. Questo gesto simbolico sarà il filo conduttore per esplorare le tematiche della solidarietà e dello spreco alimentare, mettendo in relazione anche gli ottocento anni del Presepe di Greccio. In particolare, l’attenzione sarà rivolta a Betlemme, conosciuta come la “Casa del Pane”, la quale in queste settimane si trova nuovamente nel cuore della guerra a Gaza.

Tutto sull’edizione numero 19

La diciannovesima edizione di questo festival, che ha ormai raggiunto la maggiore età, è dedicata al dialogo tra popoli e religioni. Il suo lancio ufficiale avverrà venerdì 10 novembre alle 11 presso il Cenacolo San Marco con una conferenza stampa a cui parteciperanno il vescovo di Terni, Amelia Francesco Soddu, l’assessore alla cultura del Comune di Terni, Michela Bordoni, il direttore dell’Istess, Arnaldo Casali, la direttrice organizzativa del Terni Film Festival, Lucrezia Proietti, la presidente dell’associazione San Martino, Martina Tessicini, Pietro Pegoraro in rappresentanza della Fondazione Carit, e Roberta Giansanti, priora della Confraternita San Giuseppe e San Francesco di Paola.

Quest’anno il festival ha già visto due anteprime a Villalago di Piediluco nel mese di settembre e l’8 ottobre a Narni, in occasione della consegna dell’Angelo alla carriera a Matteo Garrone. Tra gli eventi in programma spicca la trasferta di due giorni a Roma per la consegna del Premio Fuoricampo ad Agnieszka Holland, nonché la partecipazione di registi israeliani e palestinesi. Da non perdere anche l’anteprima assoluta di “La Stella di Greccio”, il primo film sulla nascita del presepio, che vede frate Alessandro Brustenghi, conosciuto nel mondo come ‘La voce di Assisi’, nei panni di san Francesco.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lo sceneggiatore palestinese non ha voluto condividere il palco con la collega israeliana Zaki: "Provocato...
Miglior Film: "The Realm of God" di Claudia Sainte-Luce ma vengono premiati anche registi dei...
L'attrice polacca porta la sua visione al Terni Film Festival, mettendo in luce il dramma...

Altre notizie

Terni Tomorrow