Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Asm, Cgil al Comune: “Bene l’interessamento, ma non si danneggi chi lavora”

Nota congiunta del segretario generale Cipolla e di quelli di Filctem e Fp: "Comune sta offuscando la percezione del servizio, troppe polemiche inutili"

In una nota congiunta, Claudio Cipolla, segretario generale della Cgil di Terni, Giorgio Lucci, per la Fp Cgil Terni, e Stefano Ribelli, segretario generale Filctem Cgil Terni, hanno espresso il loro punto di vista sul coinvolgimento dell’amministrazione comunale nel controllo dell’azienda multiservizi territoriale ASM. “L’interessamento dell’amministrazione comunale, socio di maggioranza dell’azienda multiservizi territoriale ASM, è, a nostro avviso, lecito ed anche importante, purché si affrontino i problemi di natura tecnica rifuggendo da polemiche non utili agli obiettivi di miglioramento del servizio di ASM”.

I sindacalisti si sono espressi chiaramente contro le dichiarazioni che possono offuscare la percezione del servizio offerto da ASM e danneggiare il morale di chi lavora quotidianamente per fornire tali servizi. “Riteniamo in particolar modo non utili dichiarazioni su presunte liquidazioni aziendali che non fanno il bene di chi ogni giorno si impegna sul campo per offrire un servizio – tanto meno utili ai cittadini che in questo modo non ne hanno una chiara percezione”.

I punti contestati

In merito al servizio di ritiro degli ingombranti, la Cgil ha evidenziato l’efficacia e l’efficienza del servizio, attivo da decenni: “Per chiarezza – spiegano dal sindacato – il cittadino, con una semplice mail, può richiedere gratuitamente il ritiro di oggetti e suppellettili dismessi e successivamente ASM, tramite un proprio ufficio, provvede a fissare un appuntamento per il ritiro”.

I rappresentanti sindacali hanno sottolineato l’urgenza di concentrarsi sui problemi reali e sulle prospettive future di ASM, incluso il piano industriale e le questioni legate agli investimenti e al personale. “Detto ciò – continuano Cipolla, Lucci e Ribelli – a nostro avviso, l’amministrazione comunale dovrebbe focalizzarsi sui reali problemi e sulle prospettive di ASM”.

La Cgil ha anche messo in luce le difficoltà dei lavoratori nei diversi servizi, sottolineando la necessità di un organico adeguato, soprattutto per il servizio di raccolta differenziata: “Come è noto il servizio di raccolta differenziata necessita di un organico adeguato”.

Il rapporto con l’azienda

Il sindacato ha avviato un dialogo con l’azienda, concentrato principalmente sulla questione degli organici: “Stiamo verificando e chiediamo la possibilità di effettuare la stabilizzazione di una seconda tranche di lavoratori attualmente in somministrazione entro l’anno in corso – scrivono ancora Cgil, Fp e Filctem”.

In conclusione, i rappresentanti sindacali hanno invitato l’amministrazione comunale a un impegno concreto per garantire l’efficienza e il futuro sviluppo di ASM: “È proprio in questa direzione che auspichiamo un interessamento reale della politica di maggioranza e opposizione – affinché questa azienda, che è un patrimonio del territorio, possa in futuro essere sempre di più efficiente nel gestire i servizi con un’auspicabile riduzione dei costi per i cittadini ed allo stesso tempo essere un punto di riferimento occupazionale e di sviluppo per il territorio”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Con lo slogan "Adesso Basta", i sindacati sollevano la voce contro le problematiche che affliggono...
Un'indagine approfondita sui lavori di manutenzione essenziali ...

Altre notizie

Terni Tomorrow