Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Ztl, fumata nera dall’incontro fra Comitato e assessore: parte una petizione

I rappresentanti del comitato del centro storico hanno incontrato l'assessore Iapadre: confermata l'apertura natalizia. I residenti fanno scattare la protesta

Il Comitato delle Famiglie del Centro Storico ha  rilasciato una dichiarazione esprimendo la propria delusione in seguito all’ incontro con l’assessore Marco Iapadre avvenuto martedì mattina. L’incontro, a loro dire,  si è concluso senza esiti positivi, con l’amministrazione comunale che sembra intenzionata a procedere con l’apertura della Zona a Traffico Limitato (ZTL) durante il periodo natalizio, nonostante le numerose preoccupazioni sollevate dal comitato, già più volte anche pubblicamente.

“Ritorniamo con un senso di amarezza da questo incontro”, hanno affermato i rappresentanti del comitato, sottolineando che, nonostante l’ascolto concesso dall’assessore Iapadre, le loro obiezioni alla decisione di aprire la ZTL non sono state prese in considerazione. L’amministrazione ha comunicato che la sperimentazione dovrà essere condotta, lasciando i residenti a gestire la situazione da soli.

Perplessità sono state espresse anche riguardo al funzionamento dei varchi, che verranno spenti per mancanza di tecnologia avanzata. Questo, a detta del Comitato consentirà un libero accesso e sosta nella ZTL, senza possibilità di raccogliere dati sui veicoli in transito e analizzare l’impatto su inquinamento e traffico. Inoltre, i sindacati della Polizia Locale hanno riferito di non avere personale sufficiente per monitorare in tempo reale le violazioni.

Il comitato ha espresso grande preoccupazione per le possibili conseguenze di questa decisione, inclusa l’incremento della microcriminalità a causa dell’assenza di controlli adeguati. “Con i varchi spenti, la sicurezza pubblica e l’ordine potrebbero essere compromessi”, hanno affermato i rappresentanti del comitato, auspicando un intervento delle altre Forze dell’Ordine.

La domanda posta dal comitato è chiara: “Qual è lo scopo di una sperimentazione senza raccolta dati e controllo?” L’amministrazione comunale ha continuato a chiedere fiducia nei propri metodi, nonostante le promesse precedenti siano state disattese e i residenti siano stati trascurati.

In risposta agli sviluppi emersi nell’incontro, il comitato ha richiesto che durante il periodo sperimentale della ZTL, dal 8 dicembre 2023 al 6 gennaio 2024, i parcheggi sotterranei e le strisce blu siano gratuiti per i residenti del centro storico. Hanno sottolineato che anche loro, come commercianti e consumatori, sono famiglie che necessitano di sostegno economico, soprattutto durante il periodo natalizio.

Il comitato ha annunciato che presenterà una petizione contro l’apertura della ZTL presso il Comune di Terni e la Prefettura, e che organizzerà ulteriori iniziative per contrastare questa decisione ritenuta inopportuna.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'intervista-show con l'attrice e conduttrice, a Terni per presentare il suo libro e raccontare la...
Una squadra della sede centrale di Terni dei Vigili del Fuoco è intervenuta per le...
Incidente venerdì mattina in Strada di Collescipoli, all'incrocio con Via Natta. Le condizioni non sono...

Altre notizie

Terni Tomorrow