Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Nuove Iniziative per la sicurezza stradale: l’approccio innovativo della città

Passaggi pedonali sopraelevati: Una strategia rivoluzionaria per ridurre la velocità e incrementare la sicurezza urbana

La sicurezza stradale rappresenta un argomento di rilevante interesse pubblico. Recentemente, l’assessore alla viabilità, Marco Iapadre, ha introdotto un’importante iniziativa durante l’ultima sessione di Question time, mirata a migliorare la sicurezza in varie aree urbane. L’idea proposta dalla giunta comunale prevede l’installazione di passaggi pedonali sopraelevati, con lo scopo di incoraggiare una guida più cauta e ridurre la velocità dei veicoli.

In passato, Giovanna Scarcia, ex assessore, rispondendo a una domanda di Federico Pasculli, aveva fornito dettagli sui dissuasori di velocità, un argomento sollevato in precedenza anche dall’ex leader del Movimento cinque stelle. Durante un Question time riguardante Via del Convento, Scarcia aveva spiegato che, nel 2008, l’ufficio mobilità aveva installato passaggi pedonali sopraelevati in diverse strade cittadine. Tuttavia, a seguito di successive direttive del Ministero dei lavori pubblici, è stato chiarito che tali strutture non possono essere classificate come rallentatori di velocità tradizionali, poiché differiscono nella forma e non possono essere segnalati come tali. Queste installazioni, oltre a causare problemi in caso di incidenti, rappresentano un ostacolo per i mezzi di soccorso. In conseguenza di tali direttive, tali passaggi sono stati rimossi in alcune zone.

Durante l’ultimo incontro a palazzo Spada, il consigliere Francesco Filipponi, discutendo un’interrogazione sulla zona di Terni Est, ha sottolineato la necessità di implementare dispositivi per limitare la velocità in Via Monti Martani. La risposta di Marco Iapadre è stata incisiva: ha ribadito l’impegno dell’amministrazione a migliorare la sicurezza stradale, evidenziando che il Codice della strada limita l’uso dei tradizionali rallentatori di velocità. Di conseguenza, l’amministrazione sta valutando l’opportunità di realizzare numerosi passaggi pedonali sopraelevati, che non rientrano nella categoria dei rallentatori di velocità. Questa strategia potrebbe rappresentare un efficace approccio per promuovere una guida più responsabile e sicura.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Si vota l'8 e 9 Giugno. Umbria nella circoscrizione Italia Centrale con Lazio, Toscana e...
La vittima è un uomo di 65 anni. In corso le indagini per ricostruire l'esatta...
Al 31 marzo, la regione registrava un tasso di sovraffollamento del 115,1%, con 1.548 detenuti...

Altre notizie

Terni Tomorrow