Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Licenziamenti inaspettati colpiscono i dipendenti di Siderstem srl

Sei addetti di manutenzione specializzata di Terni confrontano un improvviso cambiamento professionale e chiedono intervento delle autorità

L’inizio del 2024 si è rivelato essere particolarmente duro per sei addetti della Siderstem srl, un’impresa di Terni specializzata in servizi di manutenzione avanzata presso Ast. Questi lavoratori sono stati improvvisamente licenziati il 23 dicembre, un atto che, secondo le loro parole, è stato completamente inaspettato e non preannunciato, privo di qualsiasi avviso previsto dalla normativa vigente. Hanno esternato la loro frustrazione e sorpresa attraverso una lettera indirizzata a una serie di enti e autorità, inclusi media, sindacati, e rappresentanti locali e nazionali, esprimendo il desiderio di avviare un dialogo costruttivo sulla questione.

Prima dell’assorbimento da parte di Siderstem srl, i sei lavoratori facevano parte della società M.M. di Luigino Ferretti, e vantano una lunga esperienza, con una media di oltre 20 anni di servizio in attività correlate, fino alla data del loro licenziamento. Sottolineano la brusca interruzione della loro carriera professionale, che li vede ora privi di impiego, una circostanza particolarmente grave considerando le loro responsabilità familiari. Esprimono l’intenzione di indagare e discutere la legalità e le motivazioni dietro la decisione presa da Siderstem srl, nonché eventuali violazioni della legislazione del lavoro.

Nella loro comunicazione, i dipendenti licenziati hanno sollevato preoccupazioni specifiche riguardo il motivo del loro licenziamento, citando “riduzioni di commesse” pur notando che la natura del lavoro di manutenzione specializzata continua ad essere una necessità costante per una realtà industriale come Ast. Mettono in luce l’assenza di qualsiasi forma di preavviso o considerazione, criticando l’approccio apparentemente indifferente e irrespettoso mostrato da Siderstem srl nei loro confronti.

Inoltre, hanno espresso delusione e disapprovazione nei confronti delle organizzazioni sindacali, accusandole di non aver fornito il supporto e la rappresentanza necessari fino a quando non sono state coinvolte attivamente dai lavoratori stessi. La situazione descritta mette in evidenza un senso di abbandono e mancanza di tutela per questi individui, che si ritrovano a navigare in una situazione lavorativa complessa e incerta, nonostante non vi sia al momento una diminuzione nelle attività produttive di Ast che giustifichi una riduzione del personale per le mansioni di manutenzione. Concludono esprimendo il timore che la loro situazione sia il risultato di strategie mirate a ridurre i costi del lavoro in modo ingiusto e dannoso per i lavoratori.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'evento di celebrazione del Corriere dell'Umbria diventa un palcoscenico per i ricordi del campione motociclistico....
La chiesa di San Francesco ospiterà un evento significativo dedicato alla preghiera per le vocazioni...

Altre notizie

Terni Tomorrow