Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Cooperazione allo Sviluppo, 60 milioni per gli Enti Locali, Pernazza: “Saremo capofila”

La presidente della Provincia al Ministero degli Esteri come rappresentante Upi: "Una grande opportunità per gli enti come il nostro: metteremo al servizio l'esperienza maturata£

Durante un  incontro al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Presidente della Provincia Laura Pernazza – in rappresentanza di Upi Nazionale – ha messo in luce le potenzialità del nuovo Bando 2024 dedicato alla Cooperazione allo Sviluppo, una misura che mette a disposizione degli enti locali, in sinergia, una dotazione finanziaria di 60 milioni di euro. “Il bando 2024 è una straordinaria occasione per valorizzare le iniziative di cooperazione realizzate dagli enti locali, perché pone al centro della strategia i partenariati territoriali,” ha dichiarato la Pernazza, sottolineando il ruolo cruciale che le Province possono giocare in questo contesto.

L’approccio incentrato sulla collaborazione tra Comuni e organizzazioni della società civile è al cuore dell’iniziativa, che mira a costruire reti efficaci per un’azione coordinata e sinergica. “Le Province potranno promuovere partenariati tra Comuni e organizzazioni della società civile, costruendo reti in grado di fare sintesi dei vari interventi in campo e mettendo in sinergia le risorse umane e finanziarie disponibili,” ha osservato  Pernazza Questo processo dovrebbe permettere di ottimizzare l’efficacia delle iniziative e di evitare sovrapposizioni.

La Provincia di Terni, come esempio virtuoso, si impegna a fare da guida per i Comuni del territorio nell’ambito di questo bando, fungendo da partner di supporto nella coordinazione delle proposte. “La nostra esperienza in Umbria va esattamente in questa direzione,” ha aggiunto la Pernazza: “La nostra esperienza in Umbria – sottolinea p– va esattamente in questa direzione. Il nostro obiettivo di fare della Provincia la Casa dei Comuni, che perseguiamo fin dall’inizio, è infatti perfettamente in linea con il Bando. La Centrale unica di Committenza, ad esempio, è, sotto questo profilo, la dimostrazione concreta di queste linee di programma ed è diventata ormai un punto fermo e consolidato per tutti i Comuni del territorio con risultati che dimostrano la sua importanza e il grado di affidabilità e apprezzamento da parte dei Comuni”

Il Bando 2024 si propone quindi come un’opportunità significativa per rafforzare il coordinamento delle attività di cooperazione allo sviluppo a livello territoriale, promuovendo una gestione più integrata e coerente delle risorse. La visione promossa dal Ministero degli Esteri, che mira a un maggior allineamento tra le iniziative internazionali degli enti locali e l’azione estera dell’Italia, trova pieno riscontro nelle parole e nell’impegno della Presidente Pernazza e della Provincia di Terni.

La sfida ora sarà quella di trasformare queste opportunità in progetti concreti e realizzabili, capaci di contribuire in maniera significativa allo sviluppo e alla cooperazione internazionale, valorizzando al contempo le peculiarità e le competenze dei territori coinvolti.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il sindaco torna a sollecitare in forma ufficiale il pagamento delle spettanze all'Ente: nuova missiva...
Il primo cittadino durante il consiglio comunale va all'attacco dell'ex assessore di Fdi che replica:...

Altre notizie

Terni Tomorrow