Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Al via l’Academy del Giornalismo di Odg, Ussi e Coni: lezioni anche a Terni

Il percorso formativo/operativo avrà una durata di due anni e offrirà l'opportunità a dieci giovani ragazzi e ragazze under 30 di partecipare a moduli formativi teorici e pratici sulla professione giornalistica

L’avvio della fase selettiva, che si concluderà il prossimo primo dicembre, segna l’inizio ufficiale del progetto “Academy del giornalismo.” Questa iniziativa unica, nata dalla collaborazione tra la Scuola umbra di amministrazione pubblica, l’Ordine dei giornalisti Umbria e nazionale, il Coni regionale e nazionale, e la delegazione umbra dell’Unione stampa sportiva italiana, ha l’obiettivo di formare aspiranti giornalisti pubblicisti sportivi.

Il percorso formativo/operativo avrà una durata di due anni e offrirà l’opportunità a dieci giovani ragazzi e ragazze under 30 di partecipare a moduli formativi teorici e pratici sulla professione giornalistica. Durante questo percorso, avranno l’opportunità di entrare in contatto con le realtà dietro le quinte di tutti gli sport e di fare attività giornalistica direttamente sui campi di gioco. L’obiettivo finale è quello di produrre e pubblicare articoli retribuiti per completare la pratica biennale necessaria per iscriversi all’elenco dei Pubblicisti.

La competizione per entrare nell’Academy del giornalismo è già in corso. Dopo la fase preselettiva, sono rimasti in gara 16 aspiranti giornalisti pubblicisti. La prima prova scritta ha coinvolto la realizzazione di un articolo basato su una delle sei tracce proposte, oltre a un test di valutazione della conoscenza dell’ordinamento giuridico italiano.

Il prossimo passo cruciale sarà la prova orale, in cui 13 candidati si giocheranno l’accesso alla prima Academy del giornalismo italiana. L’inaugurazione ufficiale è prevista per il mese di gennaio e vedrà la presenza del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e dei ministri dello sport, delle politiche giovanili e delle disabilità. Questo evento segnerà una pietra miliare nell’ambito del giornalismo italiano e rappresenterà un importante passo avanti nella formazione di giovani giornalisti pubblicisti.

Le lezioni si svolgeranno a Perugia, nella sede della Scuola di Amministrazione Pubblica, ma anche a Terni presso i locali della Biblioteca del Clt.

Le dichiarazioni

Mino Lorusso, presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti dell’Umbria, sottolinea l’importanza di questa iniziativa: “L’idea di facilitare, attraverso l’Ordine dei giornalisti, l’accesso alla professione di giovani aspiranti pubblicisti rappresenta una novità assoluta nel panorama informativo nazionale. È la risposta alle fake news, alla disinformazione, a chi vorrebbe una professione sottopagata, emarginata e relegata ad una funzione propagandistica. La democrazia vive di pluralismo ma il pluralismo deve essere qualificato, ben retribuito. Soltanto un’informazione libera e rispettata può tutelare il diritto all’informazione e ad essere informati, garantendo la libertà e la crescita del Paese.”

Antonello Ferroni, presidente dell’Ussi Umbria, aggiunge: “L’Academy è il frutto del lavoro congiunto e di uno sforzo comune, teso all’individuazione di un futuro diverso per l’accesso al mondo del giornalismo che cambia. L’Ussi e i suoi partner sperano con il suo avvio di restituire fiato e speranza ad un settore e una categoria fondamentali per il bene comune ma in grave difficoltà, riportando i giovani al nostro lavoro con una prospettiva diversa, con l’ambizione di dimostrare quanto oggi più che mai sia fondamentale una informazione qualificata e professionale. Oggi potrebbe essere il primo giorno di una nuova era.”

La Scuola umbra di amministrazione pubblica, ente partner del progetto, svolgerà un ruolo centrale nell’organizzazione delle attività formative. Marco Magarini Montenero, amministratore unico della Scuola, afferma: “Ci sta a cuore la formazione in tutte le sue declinazioni e ci stanno a cuore i giovani. L’Academy del giornalismo è un progetto che abbiamo sviluppato insieme all’Ordine giornalisti Umbria, a quello nazionale, al Coni e all’Ussi, perché crediamo che ogni attività formativa debba offrire una concreta opportunità di incisione e cambiamento delle realtà. Lo sport, come tutte le attività che toccano la vita dei cittadini direttamente o indirettamente, è un bene pubblico. Per questo, Scuola umbra di amministrazione pubblica farà la sua parte mettendo a disposizione il proprio bagaglio di competenze in ambito formativo e le proprie strutture editoriali e multimediali per permettere a questi giovani di sperimentarsi nella pratica giornalistica.”

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Rivolta a giovani Under 30, è organizzata da Ordine dei giornalisti, Ussi Umbria, scuola umbra...

Altre notizie

Terni Tomorrow