Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Non ci sono più nuove suore: chiude il convento di Montecastrilli

Lunedì prossimo l'ultima messa, poi il trasferimento delle religiose a Lucca, Assisi e Orvieto. Restano le spoglie di suor Maria Lanceata

Il monastero di Montecastrilli, un luogo di fede e di conforto per innumerevoli persone, sta per vivere un momento di significativa transizione. A dispetto della loro vita in clausura, le suore clarisse di questo storico monastero hanno offerto per anni sostegno, consigli e preghiere a chiunque ne avesse bisogno. Oggi, però, la comunità e i devoti affrontano con tristezza la prossima chiusura di questa istituzione spirituale.

Le suore, alcune delle quali anziane e senza sufficiente supporto a causa della mancanza di nuove vocazioni, si preparano a trasferirsi in altri monasteri situati in città come Lucca, Assisi e Orvieto. Questo cambiamento sarà segnato dalla celebrazione dell’ultima messa nel monastero di Montecastrilli lunedì mattina alle 8:30. Dopo questo evento, il silenzio avvolgerà il luogo fino a quando non verrà decisa la sua nuova destinazione. Il monastero non è solo un luogo sacro ma rappresenta anche un punto di riferimento affettivo per i residenti locali e per i fedeli dei paesi vicini, così come per i pellegrini provenienti da diverse parti del mondo.

Il monastero è noto anche per custodire le spoglie di suor Maria Lanceata, una figura di spicco nella fede cattolica, che ha attirato molti devoti. La partenza delle suore lascia un vuoto non solo nella struttura fisica del monastero ma anche nei cuori di coloro che hanno trovato rifugio e ispirazione nelle sue mura. Alcuni fedeli, già profondamente legati alla comunità delle suore clarisse, progettano di continuare a visitarle nei nuovi monasteri dove saranno accolte, mantenendo vivo il legame spirituale che si è creato nel corso degli anni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie

Terni Tomorrow