Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Settimana europea della disabilità, anche l’Umbria a Bruxelles

Dieci associazioni hanno preso parte, accompagnate dal garante Rolla e dall'eurodeputata umbra Peppucci

Durante la Settimana europea dei diritti e delle persone con disabilità, tenutasi a Bruxelles e organizzata dal Parlamento europeo, dieci associazioni e realtà umbre si sono distinte per il loro impegno attivo. La delegazione, guidata da Massimo Rolla, garante regionale per le persone con disabilità, ha partecipato a diverse sessioni con l’obiettivo di condividere e apprendere buone pratiche nel campo della disabilità.

Gli incontri, uno dei quali presieduto da Elisabetta Montano, membro del gabinetto del Parlamento europeo e dello staff del segretario generale del Parlamento europeo, sono stati organizzati con il supporto della parlamentare europea Francesca Peppucci (Forza Italia – Gruppo Ppe). Questi eventi hanno permesso alle associazioni umbre di portare in evidenza le loro iniziative e sfide, oltre a imparare da altre realtà europee.

Le parole di Peppucci e Rolla

L’eurodeputata Peppucci, soddisfatta dell’esito degli incontri, ha dichiarato: “Vorrei che queste fossero le buone pratiche che vengono poi portate avanti per connettere il territorio all’Europa. Far conoscere quelle che sono le difficoltà in materia di disabilità in Europa, nei vari stati membri e in Umbria, far conoscere le nostre buone pratiche ma anche rubare quelle degli altri da riportare sul territorio”. Rolla, descrivendo l’esperienza come “interessante e utile”, ha ringraziato Peppucci per l’opportunità offerta alle associazioni regionali, sottolineando l’avanzamento della legislazione italiana sulla disabilità rispetto ad alcuni paesi europei e l’importanza di affrontare le esigenze specifiche della regione.

Rolla ha inoltre evidenziato la numerosità delle persone con disabilità in Umbria e l’attesa di risposte concrete in termini di inclusione scolastica e lavorativa. Le associazioni presenti hanno attivamente partecipato, chiedendo chiarimenti e proponendo soluzioni, sperando che i rappresentanti europei possano riconoscere e agire in base alle loro esigenze diverse e specifiche.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Laura Pernazza alla Camera dei deputati per celebrare la convenzione Onu e promuovere l'inclusione scolastica...
La lotta per l'accessibilità: come un residente di Terni sfida le limitazioni per le persone...
Lettera accorata al sindaco: "Mai riusciti a parlare con lui in otto mesi: tutti sanno...

Altre notizie

Terni Tomorrow