Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

In Umbria asfalto realizzato con le scorie di Ast, primo tratto a Ferentillo

Questo progetto rappresenta la seconda sperimentazione del genere in Umbria da parte di Anas, seguendo un precedente test effettuato nel 2021 sulla E45

Anas ha annunciato l’inizio di una prova innovativa riguardante l’utilizzo di un tipo di asfalto prodotto con scarti delle lavorazioni siderurgiche, specificatamente provenienti dalle acciaierie Ast di Terni, sulle strade dell’Umbria. Questa iniziativa è finalizzata a valutare le proprietà di una miscela bituminosa sviluppata e testata in laboratorio, che verrà ora applicata per la prima volta su un segmento di 300 metri della strada statale 209 “Valnerina” a Ferentillo.

“Questo test ha l’obiettivo di monitorare in situazione reale le qualità di questa miscela innovativa, sottoponendola a controlli periodici per valutarne l’efficienza e la durabilità nel tempo”, si legge in una dichiarazione ufficiale.

L’amministratore delegato di Anas, Aldo Isi, ha messo in luce i benefici ambientali di questo nuovo asfalto: “Utilizzando materiali artificiali ricavati dal riciclo industriale, si riduce il bisogno di risorse naturali incontaminate, minimizzando l’impatto ambientale. Questo approccio è in linea con i principi di sostenibilità economica e ambientale, mirando al risparmio energetico, alla riduzione delle emissioni nocive e all’ottimizzazione dei processi nell’ambito dell’economia circolare”.

La sperimentazione è stata avviata con il sostegno della Regione Umbria e il supporto tecnico-scientifico del Centro Sperimentale Stradale Anas di Cesano, sotto la supervisione dell’Arpa Umbria (Agenzia Regionale per l’Ambiente). L’intervento sulla SS209 “Valnerina” è stato realizzato dalla Pavi Srl, impresa esecutrice del progetto, con materiale fornito da Tapojarvi Italia Srl.

Questo progetto rappresenta la seconda sperimentazione del genere in Umbria da parte di Anas, seguendo un precedente test effettuato nel 2021 sulla E45, che utilizzava sabbie provenienti dalla termovalorizzazione dei rifiuti urbani, graniglie dalla lavorazione dell’acciaio e plastiche riciclate.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Si vota l'8 e 9 Giugno. Umbria nella circoscrizione Italia Centrale con Lazio, Toscana e...

Altre notizie

Terni Tomorrow