Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La Vecchierella di Monterubiaglio: una tradizione unica nell’antivigilia dell’Epifania

Nel cuore di un borgo medievale vicino Orvieto, una tradizione secolare rivive, mescolando sacro e profano per una celebrazione comunitaria.

Durante la vigilia dell’Epifania, le stradine di Monterubiaglio, un incantevole borgo medievale situato a breve distanza da Orvieto, sono state animate da una presenza inaspettata. Invece della consueta Befana, è apparsa la “vecchierella”, una figura mistica che fonde elementi religiosi e popolari.

Questa entità è rappresentata come una donna anziana, che si muove lentamente ma con un obiettivo chiaro: portare gli auguri per la prima festività pasquale dell’anno nuovo e sollecitare i presenti a contribuire con un’offerta per aiutare le anime che aspettano nel limbo del Purgatorio.

Questo rito, che si svolge nel piccolo villaggio facente parte del comune di Castel Viscardo, ha origini antichissime. La “vecchierella” è usualmente impersonata da giovani del luogo, vestiti con abiti lunghi e bianchi, che visitano le abitazioni del borgo. Le famiglie, al loro arrivo, aprono le porte di casa, accogliendoli e partecipando con donazioni. Gli organizzatori locali sottolineano l’importanza non solo delle offerte materiali ma anche delle preghiere, quest’anno dedicate in particolare a coloro che soffrono a causa dei conflitti bellici.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Promossa dall'Associazione Maria Santissima della Bruna, l'iniziativa sostiene i genitori che scelgono il nome Eustachio...
L'evento si terrà sabato 6 gennaio 2024, presso l'oratorio della parrocchia San Giuseppe Lavoratore a...
L'assessorato al Welfare, insieme con l'associazione San Marino e altre realtà hanno organizzato una serie...

Altre notizie

Terni Tomorrow