Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Riorganizzazione sanità, M5S a testa bassa: “Umbria Sud penalizzata”. FdI replica

Conferenza stampa di Simonetti, Fiorelli e De Luca: "Impugneremo la delibera". E su stadio-clinica: "Da Bandecchi fumo degli occhi". La nota di Eleonora Pace: "Accordo Terni-Narni importante sucesso"

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso il coworking Bloom, il Movimento 5 Stelle Terni ha espresso una forte opposizione alla recente delibera di riorganizzazione della rete ospedaliera umbra, vista come un grave passo indietro per la sanità nell’Umbria meridionale. Criticando aspramente la destra regionale e il sindaco di Terni, il M5S accusa di non aver tutelato adeguatamente il diritto alla salute dei cittadini di fronte alle decisioni della giunta Tesei.

Luca Simonetti, referente del M5S di Terni, ha messo in discussione la validità della delibera del 28 dicembre scorso: “La delibera è impugnabile”, ha dichiarato Simonetti, “perché parla di provincia di Terni, un’entità che in sanità non è rilevabile”. Ha inoltre criticato il progetto stadio-clinica, definendolo “il cavallo di Troia che ha consentito lo smantellamento del diritto alla sanità”. Ma non c’è solo questo “A Spoleto, Narni e Amelia il pronto soccorso non funziona ed i pazienti si riversano a Terni dove sono parcheggiati per ore in corridoio in attesa della presa in carico“. Segue attacco al sindaco Bandecchi e ad Alternativa Popolare: “Forse dovevano fare battaglie diverse anziché gettare fumo negli occhi con il progetto stadio clinica. Un imprenditore o un gruppo che opera in sanità che interesse dovrebbe avere a sobbarcarsi l’onere di costruire uno stadio? Il sindaco dice di essere il migliore di tutti ma non ne azzecca una. Quando va bene ha ragione lui, quando non va bene non ci ha capito niente nessuno”

Claudio Fiorelli, consigliere comunale del M5S, ha evidenziato il peggioramento delle condizioni della sanità pubblica. “In campagna elettorale si è parlato alla pancia dei ternani”, ha affermato Fiorelli, “ma oggi la realtà è che la sanità pubblica è peggiore rispetto a ieri e anche rispetto all’altro ieri”. E ancora: “Gli 80 fantomatici posti letto convenzionati presi dal pubblico non possono essere dati né alla provincia di Terni e Perugia ma all’Usl Umbria 2 che va da Foligno a Orvieto. Ma comunque cosa ci facciamo con 80 posti in più se il personale non è sufficiente?”

Interrogazione in assemblea legislativa

Thomas De Luca, consigliere regionale del M5S, ha annunciato un’azione concreta. “Presenteremo un’interrogazione sulla mancanza di personale a Terni e sui professionisti che se ne vanno per mancanza di prospettive”, ha dichiarato De Luca, sottolineando la necessità di un’azione immediata contro la delibera. A tal proposito, De Luca ha detto che il M5S appoggerà la battaglia del sindaco di Spoleto Andrea Sensi sulla battaglia per impugnare la delibera stessa.

La replica indiretta da FdI

Alle parole del M5S suona come una replica indiretta la nota diffusa in giornata dalla narnese Eleonora Pace, capogruppo in Regione di Fratelli d’Italia e presidente della Terza Commissione.

“È stata una sfida continua, ma oggi possiamo affermare con orgoglio che abbiamo reso concreto il potenziamento dei servizi sanitari nella nostra zona”, ha detto Pace, commentando la firma dell’accordo di integrazione funzionale tra l’azienda ospedaliera di Terni e l’ospedale di Narni.

In qualità di cittadina di Narni e rappresentante delle istituzioni, Pace ha condiviso la sua gioia per l’accordo raggiunto. “Da sempre, fin dall’inizio della mia attività politica, ho creduto nell’importanza di una maggiore integrazione funzionale tra i territori”, ha affermato. L’accordo, secondo Pace, rappresenta il culmine di anni di lavoro volti alla riorganizzazione e all’ottimizzazione delle strutture sanitarie locali, tra cui la definizione delle funzioni degli ospedali di Narni e Amelia.

L’accordo prevede un rinnovato ospedale di Cammartana, dotato di terapia intensiva e finanziato da INAIL, oltre a nuove infrastrutture stradali finanziate dalla Regione. Pace ha enfatizzato che l’integrazione tra Terni e Narni porterà a tempi di risposta più rapidi e a un miglioramento nell’offerta di prestazioni sanitarie. L’attivazione del pronto soccorso h24 a Narni è un altro passo fondamentale nell’integrazione, destinato a alleviare la pressione sull’ospedale di Terni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'intervista-show con l'attrice e conduttrice, a Terni per presentare il suo libro e raccontare la...
Una squadra della sede centrale di Terni dei Vigili del Fuoco è intervenuta per le...
Incidente venerdì mattina in Strada di Collescipoli, all'incrocio con Via Natta. Le condizioni non sono...

Altre notizie

Terni Tomorrow