Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Battute sessiste, Azzurro Donna contro il sindaco Bandecchi: “Violenza mai giustificabile”

Continuano le prese di posizione contro le parole del primo cittadino. Tocca all'associazione che riunisce le donne di Forza Italia: "Se non comprende la gravità di ciò che ha detto, le suggeriamo di dimettersi"

Azzurro Donna Umbria, gruppo femminile di Forza Italia, si è espressa con fermezza in risposta alle recenti dichiarazioni del sindaco di Terni, Stefano Bandecchi, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.Una presa di posizione che si aggiunge a quelle già arrivate dalla Lega e dalle forze di centrosinistra.

Il gruppo ha rilasciato una nota ufficiale, esprimendo delusione per la mancanza di reazione da parte della giunta comunale:  “Abbiamo atteso, sperando in una smentita o un chiarimento da parte del Sindaco Bandecchi riguardo alle sue affermazioni scioccanti. Purtroppo, non è avvenuta alcuna correzione o passo indietro. Ci aspettavamo una reazione di dignità da parte della giunta, una netta presa di distanza dalle parole del loro Sindaco. Invece, ci siamo trovati di fronte all’intervento dell’assessore Michela Bordoni che, cercando di difendere l’indifendibile, ha enfatizzato il fatto che il Sindaco la tratti con rispetto durante il lavoro, quasi fosse una sorpresa. Questo non attenua il peso di frasi come ‘se non tradisci una donna non sei normale e prima o poi l’ammazzi’ o le giustificazioni per gli uomini che, a detta del Sindaco, vivono contro natura rimanendo fedeli e ‘sbroccano’ quando vengono lasciati”.

Una preoccupante visione

Azzurro Donna Umbria ha poi messo in luce una preoccupante visione di genere: “Ci chiediamo se sia più allarmante l’immagine che Bandecchi ha delle donne o quella degli uomini. Li dipinge come creature dominati da impulsi irrefrenabili, quasi bestie trattenute dalla civiltà, per cui il rispetto per la compagna è visto come innaturale. E poi ci sono le donne, quelle che osano lasciare il loro partner e che, secondo lui, meriterebbero di essere punite per questa ‘sfrontatezza”.

L’associazione ha anche lanciato un appello diretto al sindaco: “Le chiediamo, Sindaco Bandecchi, di ricordare il suo ruolo e la responsabilità affidatale dai cittadini. Se le sue parole dovessero giustificare anche solo un atto di violenza, se anche una sola donna si sentisse in errore accettando le sue battute sessiste, o se una vittima di violenza decidesse di non denunciare per paura, la responsabilità ricadrebbe pesantemente su di lei, non solo come politico, ma come essere umano”.

Concludono invitandolo a una profonda riflessione: “Se non riesce a controllare le sue parole, se pensa che sia tutto uno scherzo, se non comprende la gravità del suo ruolo, allora le suggeriamo di dimettersi. La violenza non è mai una questione da prendere alla leggera, né in ambito pubblico né privato”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il direttivo dell'associazione vincenziana si rinnova: Ideale Piantoni nominato assistente spirituale. Numeri importanti per l'Emporio...
Intervento notturno dei Carabinieri in zona Porta San Giovanni: preso uno dei due malviventi, il...
Dura nota dell'esponente meloniana in vista dell'arrivo in città dello spettacolo: "La Giunta ignora gli...

Altre notizie

Terni Tomorrow