Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Musica e Rivoluzione: il ritorno di “Changes” sul palco di Narni

La magia degli anni '70 e '80 rivive con il nuovo capitolo di Musica Teatro 1971

NARNI – Dopo l’incredibile successo dello scorso anno con “1971 The Rock Opera”, che ha catturato l’attenzione di circa 1500 spettatori nelle sue repliche in Umbria, il collettivo Musica Teatro 1971 è pronto a salire nuovamente sul palco. Il nuovo spettacolo, intitolato “Changes”, promette di essere un viaggio appassionante attraverso la rivoluzione musicale che ha caratterizzato il passaggio dagli anni ’70 agli ’80.

Il 5 aprile, alle ore 21.30, il Teatro Manini di Narni si trasformerà in una macchina del tempo, grazie alle esibizioni di dieci talentuosi musicisti ternani: Emanuele Cordeschi, Alberto Cipolla, Andrea Dominici, Andrea Guerini, Tonino Cuzzucoli (voci), Michele Cricco e Claudio Baccani (chitarre), Paolo Scappiti (basso), Gianpaolo Ionni (tastiere) e Mirko Brizzi (batteria). Questi artisti riporteranno in vita i pezzi più emblematici di un’epoca indimenticabile, in cui la musica era al centro di movimenti culturali che sognavano un mondo diverso.

Il filo narrativo dello spettacolo sarà affidato all’attore Stefano De Majo, che guiderà il pubblico in questo viaggio affascinante, arricchito da una rappresentazione visual e graphic novel creata appositamente per raccontare la storia. La regia dello spettacolo è firmata da Grazia Morace, mentre la produzione e il coordinamento sono opera di Paolo Scappiti.

“Changes” non è solo un concerto: è un’esperienza immersiva che celebra la potenza trasformativa della musica. La scaletta musicale, che attraversa due decenni di storia, testimonia come le note possano diventare lo specchio di cambiamenti sociali e culturali profondi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie

Terni Tomorrow