Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Avvicendamento alla Guardia di Finania: Gibilaro nuovo capo dell’Italia centrale

Gibilaro approda a Roma avendo già guidato il Comando Interregionale dell'Italia Meridionale e il Comando Aeronavale Centrale

Il Comando Interregionale dell’Italia Centrale della Guardia di Finanza ha vissuto momenti significativi di transizione al Forte Aurelia nella giornata di lunedì 6 novembre. In un solenne passaggio di consegne, il generale Bruno Buratti ha affidato le responsabilità del comando al generale Ignazio Gibilaro.

Il commiato di Buratti

Dopo aver ricoperto per un anno la guida del comando, il generale Buratti, in servizio dal 1980, saluta i ranghi per abbracciare una nuova posizione di prestigio come Ispettore per gli istituti di istruzione della guardia di finanza. Il suo discorso d’addio rifletteva la soddisfazione per il lavoro svolto e per gli obiettivi raggiunti, sottolineando l’impulso dato al comando in linea con le direttive superiori. Ha evidenziato l’importanza di una strategia investigativa efficace per affrontare la criminalità, soffermandosi sul contributo strategico della Guardia di Finanza al sostegno della crescita economica e alla vigilanza delle attività connesse al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Valorizzazione del Forte Aurelia e nuova leadership

Il generale Buratti è stato inoltre promotore di un progetto di recupero del Forte Aurelia, destinato a diventare un hub culturale di rilevanza, all’interno del più ampio progetto di riqualificazione della caserma “Cefalonia e Corfù”. In concomitanza con il cambio al vertice, è stata inaugurata una mostra curata dall’architetto Fiorenzo Meneghelli, con una sezione espositiva frutto anche della collaborazione con la Rete italiana dei siti fortificati.

L’arrivo del Generale Gibilaro

Prendendo il posto del generale Buratti, il generale Ignazio Gibilaro, con una lunga e distintiva carriera all’interno della Guardia di Finanza, entra in scena con una visione chiara per il suo incarico. Avendo già guidato il Comando Interregionale dell’Italia Meridionale e il Comando Aeronavale Centrale, Gibilaro ha delineato le sue intenzioni di mantenere l’eccellenza e la trasparenza nell’operato del corpo, ponendo l’accento sull’efficacia del servizio e sull’importanza di relazioni chiare e aperte con le comunità locali.

Il cambio al vertice rappresenta così non solo una nuova pagina nella storia del comando ma anche un rinnovamento nella direzione e negli intenti strategici del corpo nella regione centrale d’Italia.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

In manette un ventisettenne di origine albanese. I suo clienti acquistavano quantitativi massicci di cocaina...
Operazione della Guardia di Finanza che ha tolto dal mercato circa 10.000 oggetti privi di...
Nel tradizionale incontro di fine anno con i media, il colonnello Mauro Marzo, a capo...

Altre notizie

Terni Tomorrow