Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Accorpamento cardiochirurgia Terni: il “No” di Cgil e Alternativa Popolare

Le preoccupazioni riguardanti il futuro della sanità regionale in Umbria, in particolare nella provincia di Terni in due differenti note

Le preoccupazioni riguardanti il futuro della sanità regionale in Umbria, in particolare nella provincia di Terni, stanno crescendo tra le organizzazioni sindacali. Cgil e Fp Cgil Terni, rappresentate dai segretari Valentina Porfidi e Claudio Cipolla, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta esprimendo serie riserve sulle prospettive del settore, partendo dalla vicenda del possibile accorpamento del reparto di Cardiochirurgia, con depotenziamento di quello ternano.

Nella loro nota, i segretari sindacali hanno sottolineato: “Da tempo sollecitiamo risposte concrete dalla Regione sull’evoluzione della sanità in Umbria e a Terni, rispondendo alle necessità della popolazione. Sosteniamo fermamente la necessità di mantenere due enti ospedalieri distinti per assicurare un’alta specializzazione, che si concretizza attraverso l’integrazione di primariati, l’assunzione di personale qualificato e la qualità dei servizi offerti.”

Dall’amministrazione comunale di Terni, il vicesindaco Riccardo Corridore si è espresso in termini critici: “Ci troviamo di fronte all’ennesimo tentativo della giunta regionale di compromettere la sanità pubblica, soprattutto nel sud dell’Umbria.” Corridore ha poi aggiunto: “Non ci sono passi avanti per il nuovo ospedale di Terni, né garanzie o cambiamenti di rotta per migliorare l’assistenza territoriale. Manca un piano per assicurare che le prestazioni ambulatoriali siano erogate vicino ai domicili degli assistiti. Queste carenze hanno ripercussioni negative sulla popolazione e impoveriscono un territorio che dovrebbe invece puntare sulla qualità e quantità dei servizi per essere competitivo. L’amministrazione comunale guidata da Stefano Bandecchi e Alternativa Popolare si oppongono fermamente a questo continuo degrado dei servizi essenziali, soprattutto in ambito sanitario.”

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Si vota l'8 e 9 Giugno. Umbria nella circoscrizione Italia Centrale con Lazio, Toscana e...

Altre notizie

Terni Tomorrow