Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Cisl Umbria: “Manovra in chiaroscuro: non sciopero ma proposte”

Conferenza stampa del sindacato per evidenziare i motivi della mancata partecipazione ed introdurre alcune indicazioni

Il segretario generale della Cisl Umbria, Angelo Manzotti, in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte anche i segretari Simona Garofano, Gianluca Giorgi e Riccardo Marcelli, ha espresso un giudizio sfumato sulla manovra economica del governo, mettendo in luce sia aspetti positivi che negativi. La Cisl ha deciso di non aderire allo sciopero indetto da Cgil e Uil, principalmente a causa della presenza di questa dicotomia fra elementi negativi e positivi.

Tra questi elementi, Manzotti ha sottolineato la priorità di tutelare le retribuzioni e le pensioni di fronte a un’inarrestabile inflazione. Per farlo, la Cisl propone di ridurre la pressione fiscale su retribuzioni e pensioni, oltre a promuovere il rinnovo dei contratti di lavoro.

“Nella legge di bilancio,” ha affermato Manzotti, “abbiamo notato la questione del cuneo contributivo e una revisione delle aliquote dell’Irpef, soprattutto per le fasce di reddito fino a 35.000 euro, dove si applica l’aliquota minima del 22 percento. Questo rappresenta un primo passo positivo.” La Cisl ha anche notato progressi nei rinnovi contrattuali in corso.

Tuttavia, il segretario generale ha sottolineato che il giudizio complessivo sulla manovra è altalenante. “Ci sono ancora criticità significative riguardo al sistema previdenziale, che viene visto come un irrigidimento rispetto alla legge Fornero”. sottolinea

Per migliorare la situazione riguardo all’età pensionabile, la Cisl chiede che sia possibile andare in pensione a 62 anni con 41 anni di contributi, tenendo conto delle flessibilità necessarie e considerando i lavori usuranti.

Sono state evidenziate forti criticità anche per quanto riguarda le opzioni donna e l’ape sociale. La Cisl, come ha spiegato Manzotti, intende aprire un percorso di sensibilizzazione sia nei confronti del governo che delle parti politiche per cercare di cambiare queste norme.

Cisl Umbria prenderà parte alla manifestazione nazionale indetta dal sindacato, il 25 novembre a Roma per mettere in evidenza l’importanza della riforma delle pensioni, un tema fondamentale per la Cisl.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il direttivo dell'associazione vincenziana si rinnova: Ideale Piantoni nominato assistente spirituale. Numeri importanti per l'Emporio...
Intervento notturno dei Carabinieri in zona Porta San Giovanni: preso uno dei due malviventi, il...
Dura nota dell'esponente meloniana in vista dell'arrivo in città dello spettacolo: "La Giunta ignora gli...

Altre notizie

Terni Tomorrow