Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Regione Umbria, 315.000 euro per la sicurezza delle comunità locali

. La graduatoria per l'annualità 2023-2024 include progetti mirati a rispondere efficacemente alle necessità di sicurezza espressi dai cittadini.

La Regione ha annunciato un finanziamento di 315mila euro destinati a supportare iniziative comunali per accrescere la sicurezza nelle comunità locali. Questa decisione è stata presa seguendo la proposta dell’assessore Enrico Melasecche e con l’approvazione della Giunta regionale. La graduatoria per l’annualità 2023-2024 include progetti mirati a rispondere efficacemente alle necessità di sicurezza espressi dai cittadini.

“Un sostegno importante per rendere concreti i progetti dei Comuni, configurati sulla base delle esigenze e delle criticità del proprio territorio così da rispondere in maniera sempre più incisiva alle richieste di sicurezza dei cittadini,” ha evidenziato l’assessore Melasecche. Ha inoltre sottolineato che, tra le iniziative prioritarie, si trovano l’acquisto e la modernizzazione di attrezzature tecniche per la polizia locale, il collegamento con le forze di polizia, nonché il miglioramento delle aree urbane degradate e delle zone industriali abbandonate. In aggiunta, l’assessore ha evidenziato l’importanza degli interventi volti a rinvigorire lo spazio pubblico urbano, a contrastare la microcriminalità e a sviluppare sistemi di videosorveglianza e di telesoccorso. Ha inoltre menzionato l’importanza delle azioni sociali, quali le politiche abitative e la socializzazione tra gruppi di popolazione diversi, per accrescere la sicurezza territoriale e la resilienza urbana.

I comuni coinvolti

Fino alla scadenza del 20 ottobre, stabilita dal bando regionale, sono stati presentati 27 progetti  dai Comuni di: Terni in forma associata con i Comuni di Amelia, Arrone, Narni, San Gemini; Gualdo Tadino in forma associata con i Comuni di Sigillo, Costacciaro, Fossato di Vico; Perugia; Umbertide; Montone; Bastia  Umbra; Sant’Anatolia di Narco; Valfabbrica; Cannara; Marsciano; Bevagna; Todi; Spello; Trevi; Spoleto; Bettona; Montefalco; Città di Castello; Citerna; Monte Santa Maria Tiberina; Cerreto di Spoleto; Corciano; Collazzone; Gubbio; Lisciano Niccone; Castel Ritaldi; Baschi.

L’ammontare complessivo del contributo richiesto è di oltre 406 mila euro; oltre 397mila quello erogabile, tenendo conto che il cofinanziamento regionale copre fino al 75% il costo del progetto, all’85% per progetti di aggregazioni di Comuni Il totale dei fondi richiesti supera i 406 mila euro, con una somma erogabile di oltre 397mila euro, considerando che il cofinanziamento regionale copre fino al 75% del costo del progetto e all’85% per progetti che coinvolgono più Comuni.

La selezione dei progetti è stata effettuata da una commissione appositamente costituita. In caso di parità di punteggio, vengono favoriti i progetti dei Comuni che non hanno ricevuto finanziamenti in precedenza e quelli situati in aree con un più alto tasso di criminalità pro capite.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'intervista-show con l'attrice e conduttrice, a Terni per presentare il suo libro e raccontare la...
Una squadra della sede centrale di Terni dei Vigili del Fuoco è intervenuta per le...
Incidente venerdì mattina in Strada di Collescipoli, all'incrocio con Via Natta. Le condizioni non sono...

Altre notizie

Terni Tomorrow