Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Dalle lenticchie allo spumante: aumentano i prezzi per il cenone di San Silvestro

Altroconsumo ha esplorato i prezzi in supermercati, ipermercati e discount di 18 insegne diverse, situati in 15 regioni italiane fra cui l'Umbria

Il Cenone di San Silvestro e il pranzo di Capodanno, due momenti culminanti delle festività italiane, hanno visto un marcato aumento dei costi. Secondo uno studio di Altroconsumo, che ha esaminato oltre 132 punti vendita distribuiti in quindici regioni italiane, tra cui l’Umbria, si è notato un incremento generalizzato dei prezzi. Prodotti tradizionali come lenticchie, cotechino, salmone affumicato, panettoni, pandori, spumante, champagne, e varietà di frutta esotica o secca hanno subito rincari.

Altroconsumo ha esplorato i prezzi in supermercati, ipermercati e discount di 18 insegne diverse, situati in 15 regioni italiane. I dati sono stati raccolti da MKGSM nella settimana dall’11 al 17 dicembre 2023, confrontati con quelli della settimana corrispondente dell’anno precedente (12-18 dicembre 2022). I prezzi di panettoni e pandori sono stati invece raccolti tra il 13 e il 26 novembre 2023 in 581 punti vendita, confrontati con i dati dello stesso periodo dell’anno precedente.

Per un assortimento tipico di prodotti festivi – che include un chilo di cotechino o zampone, mezzo chilo di lenticchie, 400 grammi di salmone affumicato, una bottiglia di spumante o champagne, un chilo di ananas fresco, 400 grammi di datteri e altrettanti di fichi secchi, un panettone e un pandoro – si può spendere da un minimo di 27 euro a più di 270 euro. In media, quest’anno si prevede una spesa di circa 88 euro per questi prodotti, contro gli 86 euro dell’anno scorso, segnando un aumento del 2%. Per esempio, il prezzo medio dello spumante è passato da 14,72 euro nel 2022 a 15,24 euro quest’anno (+4%). Il cotechino ha registrato un rialzo del 13%, con un passaggio da 11,30 a 12,79 euro, mentre i datteri hanno visto un aumento del 12%, da 5,19 a 5,79 euro per 400 grammi.

Questi aumenti riflettono una tendenza che incide significativamente sul budget delle famiglie italiane durante le festività. La tradizione del cenone e del pranzo di fine anno, simboli di convivialità e celebrazione, viene così messa alla prova da una situazione economica in crescente evoluzione.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Si vota l'8 e 9 Giugno. Umbria nella circoscrizione Italia Centrale con Lazio, Toscana e...

Altre notizie

Terni Tomorrow