Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Anche l’Umbria coinvolta nella maxi frode delle auto di lusso

Lamborghini, Porsche, Mercedes e Audi importate dall'estero: evasa l'Iva per 11 milioni di euro

In una operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Cerignola, sono stati eseguiti sette misure cautelari personali e quattro provvedimenti di sequestro preventivo, inclusi beni per equivalente, nei confronti di diversi amministratori di concessionarie e agenzie di pratiche auto. Questi ultimi sono stati coinvolti in un’illecita operazione di importazione e commercializzazione di autovetture di provenienza estera sul territorio nazionale.

L’inchiesta, diretta dalla Procura della Repubblica di Foggia, ha avuto inizio in seguito a una verifica fiscale che ha rivelato una vasta frode fiscale, valutata in oltre 11 milioni di euro. Nel cuore dell’indagine, c’è stata l’analisi approfondita di documentazione relativa all’importazione e vendita di 147 veicoli di lusso, tra cui marchi prestigiosi come Lamborghini, Porsche, Audi, BMW e Mercedes. Questa operazione ha portato alla scoperta di un sofisticato sistema fraudolento, orchestrato dal titolare di una società di Cerignola con la collaborazione di titolari di agenzie di pratiche auto e concessionarie situate in Puglia, Basilicata e Umbria.

Gli elementi chiave della frode includevano l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, firme false sui documenti richiesti per l’immatricolazione dei veicoli, e la presentazione di documenti di identità contraffatti. Queste azioni hanno permesso agli organizzatori della frode di evadere il pagamento dell’IVA dovuta all’atto dell’importazione dei veicoli, con un ammontare di oltre 2,5 milioni di euro.

Di conseguenza, la Procura della Repubblica di Foggia ha ottenuto dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Foggia i provvedimenti cautelari. Questi hanno portato al sequestro di 3 immobili, 9 autovetture, diverse disponibilità finanziarie e quote societarie.

Complessivamente, le indagini hanno portato alla denuncia di 21 persone, inclusi 12 rappresentanti legali di autoconcessionarie e 5 titolari di agenzie di pratiche automobilistiche.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Progetto iniziato dal Movimento 5 Stelle e concluso con la proposta della Lega, approvata all'unanimità....
Momenti di terrore nel paese dell'alto orvietano: l'uomo si era barricato in una stanza e...

Altre notizie

Terni Tomorrow