Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Afor ed equità fiscale: l’associazione Orizzonti chiede chiarezza sui consorzi di bonifica

Il presidnte Nicchi ha proposto una legge per rendere oiù giusta la gestiione delle politiche di bonifica: "Spero di trovare ampio consenso in Regione"

In un incontro svoltosi presso la sala consiliare della Provincia di Terni, l’associazione culturale Orizzonti ha aperto un dialogo incentrato sulla questione dell’equità fiscale in Umbria, in particolare in relazione alle politiche di bonifica. La discussione si è concentrata sulla proposta di legge regionale che prevede il trasferimento delle responsabilità di bonifica all’Agenzia forestale regionale.

Daniele Nicchi, presidente di Orizzonti, consigliere regionale del gruppo Misto e promotore della legge, ha messo in luce le attuali disparità nella gestione della bonifica in Umbria. Attualmente, 48 dei 92 comuni della regione sono membri di consorzi che richiedono un contributo economico per la bonifica ai proprietari terrieri e, in alcuni casi, anche ai proprietari di immobili. Al contrario, nell’altra metà dei comuni (44 su 92), l’Agenzia forestale regionale gestisce direttamente la bonifica dal 2018, a seguito dell’approvazione di una legge specifica. Nicchi ha evidenziato come questa situazione porti a una disparità: una parte della popolazione beneficia dei servizi di bonifica finanziati tramite la fiscalità generale, mentre un’altra parte sostiene direttamente i costi tramite tasse specifiche.

Il presidente ha inoltre spiegato che, se la proposta diventasse legge, le attività di bonifica e tutela idrogeologica sarebbero finanziate interamente attraverso la fiscalità generale. I Consorzi di bonifica manterrebbero i loro compiti operativi e gestionali, ricevendo le risorse necessarie dall’Agenzia forestale regionale.

Nel concludere il suo intervento, Nicchi ha espresso il desiderio di un ampio sostegno in assemblea regionale per la proposta, sottolineando la sua natura apolitica e asettica. La finalità della nuova legge, ha sottolineato, è quella di instaurare un sistema di equità fiscale in linea con lo statuto regionale di recente approvazione, garantendo al contempo l’efficacia dell’operato dei consorzi di bonifica.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Rini e Prisco ufficializzano l'ingresso fra i meloniani dell'ex leghista, poi passato successivamente al Misto...

Altre notizie

Terni Tomorrow