Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Torna a Terni “Suoni in Verno”: arrivano Daniela Pes e Marta Del Grandi

La cantautrice gallurese che fonde la poesia antica all'elettronica e l'ultimo talento della scena indipendente italiana saranno protagoniste in due differenti eventi.

La rassegna musicale “Suoni in Verno”, curata da Degustazioni Musicali, torna a incantare Terni dopo il grande successo dell’edizione precedente. La città si prepara ad accogliere due talenti emergenti della scena musicale italiana, Marta Del Grandi e Daniela Pes.

Il 30 dicembre, Marta Del Grandi, cresciuta artisticamente in Belgio presenterà il suo nuovo album “Selva” al Bloom Spazio Condiviso. Il lavoro, descritto come una raffinata suite devozionale di pop ingegnoso, è un viaggio sonoro che unisce complessità emotiva e arrangiamenti divini. “Selva” è stato scritto principalmente in viaggio e a Berlino, con sessioni di registrazione a Gent  che hanno portato a una flusso di idee creative. Con la produzione di Bert Vliegen e il supporto di un quartetto di musicisti, l’album rappresenta un importante passo avanti nella crescita artistica di Marta Del Grandi.

Il 12 gennaio, al Caos – Centro Arti Opificio Siri, Daniela Pes porterà in scena il suo album d’esordio “Spira”, vincitore del premio Tenco come miglior opera prima. Prodotto da IOSONOUNCANE e pubblicato da Tanca Records, “Spira” è un intrigante mix di elettronica elegante e oscura, con beat dinamici e un canto che esplora nuove frontiere linguistiche e sonore. Pes, con una formazione jazzistica alle spalle, utilizza la voce come strumento, creando un linguaggio unico che sfida le convenzioni della forma canzone. Pes, lanciata da Musicultura, dove presentò l’iconica “Ca milla dia di”, fonde la musica sarda, la tradizione poetica e l’elettronica.

In parallelo alla rassegna, è in programma un evento a Perugia con l’artista statunitense Mary Lattimore, in collaborazione con T Trane Record Store. Ad aprile, altri due appuntamenti di rilievo attendono il pubblico: Teho Teardo ed Elio Germano presenteranno “Il sogno di una cosa”, basato sull’opera di Pierpaolo Pasolini, mentre Alessandro de Florio suonerà in un evento installazione il giorno della Liberazione.

Andrea Leonardi, direttore artistico di “Suoni in Verno”, enfatizza il ruolo unificatore della rassegna: “La rassegna si colloca a sostegno delle popolazioni civili coinvolte in tutte le guerre del mondo. Pensiamo che uno dei modi per unire le persone sia attraverso eventi unici e irripetibili, che arricchiscano e impreziosiscano le vite di chi vi partecipa.”

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie

Terni Tomorrow