Terni Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Umbria terra ideale per le vacanze: boom di presenze nel 2023

Più di 800 prenotazioni, oltre 1000 settimane prenotate e una spesa media a settimana di circa 3.900 euro

Le mezze stagioni? Ormai non esistono più”. Se prima questo poteva essere considerato solo un modo di dire, oggi la stagione estiva 2023 – la più calda di sempre a livello mondiale – ha dimostrato che da giugno ad ottobre, ogni momento è ideale per una vacanza e, perché no, anche per una “fuga autunnale”. I dati, infatti indicano che, complici un clima mite, ma anche costi minori e scarso affollamento, sia sulle strade che nei luoghi di destinazione, oltre 1 milione di italiani è partito nel mese di ottobre. A dirlo è Emma Villas, realtà  leader in Italia nel settore del vacation rental (affitti brevi di ville e dimore di pregio) che nel 2023 ha realizzato una stagione estiva da record, identificando nell’Umbria una delle mete ideali per una vacanza di pregio

 

Umbria regina della vacanza anche a Settembre

Con oltre 1000 settimane prenotate e una spesa media a settimana di circa  3.900 euro, la regione si è confermata per il secondo anno consecutivo tra le mete preferite dai turisti italiani e internazionali, preceduta dalla Toscana e seguita dalla Sicilia. L’Umbria è in cima alle scelte dei turisti internazionali – provenienti principalmente da Stati Uniti, Regno Unito e Germania – che rappresentano circa l’87% di chi ha prenotato una villa in regione, ma è anche la destinazione preferita dai nostri connazionali che hanno scelto questo tipo di soggiorno per le loro vacanze. Il merito di questo successo è dovuto alla qualità dell’ambiente, beni artistici e al patrimonio spirituale (patria di San Francesco d’Assisi) caratteristico della regione, ovvero un tesoro culturale e ambientale arricchito dalla vasta offerta di ville e casali di Emma Villas, immerse nel verde e dotate di piscina.

I dati dell’Osservatorio Emma Villas indicano inoltre che l’Umbria è stata anche tra le mete preferite per le cosiddette vacanze settembrine: in questo mese, infatti, è stato segnato un +70 percento nel numero di prenotazioni rispetto al 2021, numeri da record che trovano conferma nelle 763.030 presenze nella regione nel solo mese di settembre, il più alto numero registrato negli ultimi 5 anni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Secondo Cgia su dati Open civitas, su quattro quadranti che indicano l'indice di qualità della...
La campagna si conferma la destinazione di elezione per gli italiani in queste festività, con...
L'analisi impietosa dello Svimez segnala uno scenario di quasi staticità per il Pil regionale, quasi...

Altre notizie

Terni Tomorrow